9 e 10 aprile a Firenze per gli Stati Generali della Rievocazione Storica Presidenti_Benini_Giovannelli Full view

9 e 10 aprile a Firenze per gli Stati Generali della Rievocazione Storica

 

Tutti possono partecipare al primo FORUM INTERNAZIONALE DEGLI STATI GENERALI DELLA RIEVOCAZIONE STORICA che si terrà a Firenze il 9 e 10 APRILE 2016. fortemente voluto dal Comitato per la valorizzazione delle Associazioni e delle Manifestazioni di Rievocazione e Ricostruzione Storica della Regione Toscana, l’incontro sarà ospitato nel PALAGIO di PARTE GUELFA e darà voce all’impegno di migliaia di appassionati che vivono il mondo della Rievocazione Storica come appartenenza alla cultura e tradizione italiana. Le iscrizioni, gratuite, si effettuano dal sito www.sgrsforum.it.

Se da un lato questo appuntamento rappresenta l’occasione, la prima in Italia, in cui far confluire i saperi e le buone prassi di un mondo eterogeneo dal profondo tessuto sociale, dall’altro lancia una  sfida a istituzioni, associazioni, università, enti turistici e culturali, ponendo l’attenzione sulla normativa, i progetti, gli eventi e le persone protagoniste della Rievocazione e della Ricostruzione storica.

Il progetto è gestito dal Comitato per gli Stati Generali della Rievocazione Storica – Associazione  senza scopo di lucro – istituita per permettere il confronto tra le diverse anime che popolano questa realtà.

“Vogliamo porre l’accento”, ha spiegato Roberta Benini, Presidente Del Comitato Storico per la valorizzazione delle associazioni e manifestazioni di rievocazione e ricostruzione storica della Regione Toscana, ”sulla valorizzazione necessaria agli eventi, ma anche a tutto quel mondo associazionistico, fatto di volontariato, che sta alla base di questo movimento. Non basta cercare di conoscerne i componenti, serve ora porsi come elemento di collegamento tra il sociale e le istituzioni, anche perché queste attività hanno una ricaduta territoriale ed economica, espressione dell’italianità nel mondo. Siamo fortunati ad avere nel nostro Paese tanti beni monumentali, occorre però valorizzare il patrimonio immateriale, creando un dialogo tra i protagonisti della Rievocazione”.

Gli  Stati  Generali  sono  un  momento  di  dialogo  collettivo,  espressione  di  molti  punti  di  vista: rievocatori, ricostruttori, archeologi, antropologi, istituzioni, artigiani, mondo  accademico,  organizzatori  di  eventi,  divulgatori,  tour operator,  associazioni,  federazioni,  appassionati  e  curiosi,  possono  confrontarsi  nell’ottica  di  affermare la Rievocazione Storica come crescita sociale, culturale e turistica di tutti.

“L’appuntamento”, sottolinea Filippo Giovannelli, Presidente del Comitato Organizzatore, “intende dare una spinta a tutto il mondo della rievocazione storica nel più ampio significato del termine. I numeri sono importanti, si parla di 700.000/800.000 presenze a livello nazionale tra pubblico e protagonisti che “fanno” rievocazione. Il Forum è pensato per mettere in rete e dare voce agli esperti e ai rievocatori, attraverso tavole rotonde e interventi di tutti i partecipanti. Introducono le varie sessioni rappresentati delle istituzioni italiane e internazionali, delle associazioni e delle università. Lo scopo del Forum è raccogliere i contributi della due giorni in un Libro Bianco a disposizione di tutti, utile a definire linee guida per una Legge nazionale, sia per le Regioni che hanno già legiferato in materia, sia per quelle che si apprestano a farlo”.

Non ci sono lezioni: ogni partecipante è invitato a contribuire al confronto generale parlando di progetti, idee ed esperienze, in massimo 5 minuti, rivolti a tutta la platea (iscrizioniattraverso il sito www.sgrsforum.it).

Gli Stati Generali della Rievocazione Storica hanno ottenuto il patrocinio di:  Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo;  Commissione  Nazionale Italiana  per  l’Unesco,  Regione  Toscana,  Regione  Abruzzo,  Regione  Campania,  Regione  Molise,  Regione Piemonte, Regione Umbria, Regione Veneto, Comune di Firenze.

Related Articles

Leave a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.